Ortottica

In questo ramo dell’oftalmologia, l’operatore in possesso del diploma universitario e su prescrizione del medico, tratta disturbi motori e sensoriali della visione ed effettua le tecniche di semeiologia strumentale-oftalmologica.  
Nell’ambito delle strutture sanitarie, pubbliche e private, dove l’ortottista svolge la sua professione, si occupa principalmente della rieducazione delle alterazioni indotte da strabismo e/o da difetti visivi.

Esegue autonomamente:
- esame della acuità visiva
- motilità oculare
- valutazione delle deviazioni oculari e delle versioni
- visione binoculare
- esame del campo visivo
- sensibilità al contrasto
- visione crepuscolare
- visione dei colori
- esami di approfondimento in presenza di affezioni neuro-oftalmolgiche
- test ed esami visus-percettivi
- trattamento dell’ambliopia
- rieducazione della visione binoculare
- ottimizzazione della condizione visiva e oculomotoria
- controllo dell’evoluzione delle paralisi oculomotrici
- utilizzo di tecniche e di supporti visivi per ipovedenti
- insegnamento di strategie di lettura, scrittura e orientamento dello sguardo in pz. ipovedenti
- esercizi intesi a migliorare la capacità fusionale.

Esegue screening nelle scuole materne ed elementari, nonchè nei consultori pediatrici come prevenzione visiva in età infantile prescolastica e scolastica.

I nostri specialisti: Marzia Vanni .

Su questo sito utilizziamo esclusivamente cookie tecnici e destinati all'analisi statistica. Cliccando sul pulsante "OK, procediamo", presti il consenso all’uso dei cookie secondo le nostre policy.